CONOSCIAMO MEGLIO LA PRATICA DELLO YOGA: INTERVISTA A KHADIJA CIRAFICI



Si definisce "ricercatrice d'armonia" e si occupa di accompagnare le persone in percorsi di benessere tramite discipline olistiche, trattamenti ayurveda e lezioni di yoga accessibile.


Chi è? A Khadija Cirafici, la mia insegnante di yoga che ho pensato di intervistare per te! Se ti piacerebbe avvicinarti al mondo dello yoga e hai alcune domande che ti frullano per la testa, potresti trovare le risposte che cerchi proprio qui sotto. Iniziamo!



Presentati: chi sei e come sei diventata insegnante di yoga?

Il mio nome è Khadija e mi sono affacciata allo Yoga circa 20 anni fa come allieva. Il mio è stato un percorso lungo, fatto di odio e di amore, fino a quando ho compreso che la pratica mi donava la possibilità di prendere uno spazio solo per me di profondo ascolto e fu allora che decisi di diventare insegnante yoga. Il percorso per essere insegnante però non termina mai: la formazione è essenziale, non basta essere praticanti, occorre una vera e propria scuola di formazione.


Sport, disciplina, filosofia di vita...che cos'è esattamente lo yoga?

Rimando sempre alle persone che mi seguono che lo yoga è una filosofia di vita, ma è anche importantissimo rapportarla con la vita di oggi ed essere ben radicati alla terra.


Molte persone ancora oggi pensano che lo yoga abbia a che fare con la religione o addirittura lo identificano come qualcosa di "oscuro"... Sfatiamo questo mito?

Lo yoga non è una religione, spesso leggo articoli di persone che definiscono questa pratica come il male, ma cosa c'è di male nel portare attenzione al nostro respiro che è semplicemente vita ?


Esistono tantissimi tipi di pratica: quali sono le tipologie più diffuse e quale consiglio daresti a chi si avvicina al mondo dello yoga per trovare la pratica più adatta a sè?

E' vero, esistono tantissime pratiche, ma piuttosto che la pratica più adatta per noi, penso che dovremmo trovare l'insegnante più adatto a noi. Rimando sempre ai miei allievi che non siamo a noi a doverci adattare al tipo di yoga, ma che è lo yoga che si adatta a noi. Mi spiego più dettagliatamente. Ho iniziato il mio viaggio verso lo yoga convinta che il più bravo fosse il più elastico. Arrivavo dalla ginnastica artistica e per me era molto semplice spingere il mio corpo, ma fu una pratica errata che portò all'espulsione di un'ernia grave: ero convinta che non avrei mai più praticato....invece fu l'inizio della mia trasformazione. Compresi quindi che per me la vera essenza dello yoga non riguardava quanto riuscissi a spingere il mio corpo, ma piuttosto l'attenzione al respiro e la consapevolezza fisica. Dopo anni scoprii lo yoga accessibile. Oggi ogni nuovo allievo mi comunica come sta e così fanno anche i miei allievi storici, così che io possa adattare la pratica a tutti. Per trovare l'insegnante più adatto a te, il mio consiglio è scegliere chi guarda oltre alle asana (le posizioni) e scegliere piuttosto chi osserva il tuo corpo ed il tuo sentire.


Quali benefici porta lo yoga?

Lo yoga ti aiuta ad ascoltare il tuo respiro, riduce lo stress, porta consapevolezza a chi sei e al tuo corpo, aumenta la tua autostima, è utile contro l'insonnia ed il mal di testa, diminuisce la rigidità del corpo e migliora le funzionalità del nostro cervello.


Con quale frequenza è consigliabile praticare?

Consiglio ai miei allievi un momento per sè ogni giorno, anche semplicemente di ascolto del proprio respiro. In un centro yoga sarebbe bellissimo praticare almeno due volte alla settimana, ma le nostre vite frenetiche non ce lo permettono sempre, quindi almeno una volta alla settimana fatevi accompagnare da un insegnante esperto.


Ci consigli qualche lettura per conoscere meglio questo fantastico mondo yogi?

Consiglio L'Autobiografia di uno Yogi di Yogananda, ovvero la storia di un grande maestro indiano che traccia un ponte tra Oriente ed Occidente attraverso lo yoga, la meditazione, la ricerca di Dio. E' uno dei libri pilastri delle letture yogiche ed è un best seller tradotto in 35 lingue.


Ansia, malumore e stress: c'è qualche semplice esercizio che possiamo fare tutti noi da casa per gestire al meglio queste emozioni?

Spesso crediamo di dover fare qualcosa di straordinario a livello di asana (posizioni), ma stare seduti a gambe incrociate ad ascoltare il proprio respiro è il miglior esercizio di sempre. Praticate la meditazione e la vostra vita cambierà.


Salutaci con un mantra!

Eccolo qui : https://www.youtube.com/watch?v=60FH24ucmsg


Namastè!

Namastè!




Khadija Cirafici è Operatrice di Feminine Balance & Ayurveda. Si occupa di risveglio del femminino e di tutto ciò che ruota intorno alle vibrazioni, dagli oli essenziali alle campane tibetane dal 2013 e di Gong dal 2016. Diplomata come insegnante Yoga presso l’Accademia Sathya Yoga di Monza con l’insegnante Amrita G. Ceravolo, formatasi con la discepola diretta di Swami Kriyananda discepolo di Paramhansa Yogananda.


Dopo un anno e mezzo all’Ospedale San Raffaele di Milano con il progetto di Ansie e disturbi alimentari, il suo insegnamento si è focalizzato sulla Yogaterapia. Esperta in Yoga per la Donna per comprendere come reagisce il nostro corpo nelle fasi del nostro ciclo. Si occupa di tutto ciò che ruota attorno al trauma grazie alla sua formazione in Trauma Yoga in collaborazione con una rete di professionisti. Ambasciatrice di Yoga Accessibile per divulgare una pratica di yoga accessibile a chiunque. Dal 2017 si occupa inoltre di Formazione.Presidente dell’Associazione contro la violenza Mi Diras Nur (https://www.midirasnur.org/). Dal 2020 ha attivato percorsi online ed è possibile praticare yoga con lei ovunque.

Riceve a Villasanta (Provincia di Monza e Brianza) presso il suo studio Lotus Harmony in via Fratelli Bandiera 2. Il suo sito è www.khadijacirafici.it

 

DISCLAIMER

 

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.. L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.

Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da Internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo all'indirizzo seicentosecondi@yahoo.com - Saranno immediatamente rimossi.

L’autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Tutte le opinioni ed i giudizi espressi nel blog rappresentano la diretta esperienza dell'autrice e non vanno interpretati come strumento di informazione medico scientifico.